Tag Archive:obbligo smaltimento amianto Lazio

Superbonus 110 e smaltimento amianto

Superbonus 110 e smaltimento amianto: le nuove agevolazioni fiscali varate a seguito dell’emergenza sanitaria che ha colpito il nostro Paese nel 2020 valgono anche per la bonifica dell’eternit?

Questa è la domanda che molti Clienti ci stanno rivolgendo in queste prime settimane del 2021.

Con questo articolo intendiamo fare un pò di chiarezza.

Superbonus 110 e smaltimento amianto

Come detto, il superbonus 110% è una nuova agevolazione che lo stato ha introdotto per il settore dell’edilizia.

Essa consente di portare in detrazione il 110% della spesa complessiva sostenuta per determinati interventi, anche quelli relativi alla bonifica e smaltimento dell’amianto.

Contatta Azzurra Costruzioni

Smaltimento eternit dà diritto al 110%

Nel superbonus 110%, quindi, rientrano anche i lavori per la rimozione dell’amianto dai tetti.

L’Osservatorio Nazionale Amianto ha nei giorni scorsi lanciato l’allarme affermando un “crescente numero dei casi di patologie asbesto-correlate, dai mesoteliomi ai tumori del polmone, e le ulteriori problematiche create dal Covid-19, anche di natura economica per i cittadini e per le imprese”.

In tale ottica, il superbonus 110% diventa un’opportunità da sfruttare a pieno per finanziare i lavori di rimozione e smaltimento eternit e il rifacimento del tetto, realizzando oltretutto un impianto fotovoltaico, fonte di risparmio e di ulteriore attenzione ambientale.

Condizione indispensabile al raggiungimento delle agevolazioni del 110% è il miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio sul quale sono previsti gli interventi.

Qualora sia impossibile ottenere tale risultato, si deve produrre, attraverso l’attestato di prestazione energetica (Ape), il conseguimento di un livello di classe energetica comunque maggiore rispetto a quello di partenza.

Bonus smaltimento amianto 2021

Bonus smaltimento amianto 2021 è una stato riconfermato per i cittadini italiani.

Infatti, il Governo ha varato un Piano di incentivi smaltimento eternit che riguarderanno aziende e privati cittadini che interverranno per la rimozione dell’amianto.

Quali saranno i Bonus smaltimento amianto 2021?

Esistono varie tipologie di agevolazioni fiscali per la rimozione dell’amianto. A seconda della categoria del richiedente vi sono infatti i seguenti benefici che è possibile sfruttare:

  • Superbonus 110% per la riqualificazione energetica, rivolto a privati cittadini, enti pubblici o privati che non svolgono attività commerciali;
  • Bonus ristrutturazioni 50%, dedicato a privati cittadini, soci di cooperative divise e indivise, soci di società semplici, imprenditori individuali, ma solo per gli immobili non considerati merce o beni strumentali;
  • Credito d’imposta, rivolto a titolari di reddito d’impresa, ovvero un credito che dà diritto a sgravi fiscali nei confronti dell’Erario.
Contatta Azzurra Costruzioni

Le agevolazioni nel dettaglio

Anche i lavori di ristrutturazione offrono l’opportunità di usufruire di agevolazioni e detrazioni fiscali.

In questo caso è previsto uno sgravio del  50% sulle spese sostenute per interventi di edilizia (manutenzione ordinaria e straordinaria).

Quindi è possibile ottenere l’agevolazione per le spese riguardanti la rimozione di

  • coperture in eternit
  • lastre di amianto piane o ondulate
  • tubi, canalizzazioni e contenitori per il trasporto e lo stoccaggio di fluidi, ad uso civile e industriale in amianto 
  • sistemi di coibentazione industriale in amianto
  • coperture e manufatti di beni e strutture produttive.

Sono ammessi al credito d’imposta, con limitazioni, anche le spese di consulenza professionale effettuata per smaltire l’amianto. 

Un’altra importante agevolazione riguarda la sostituzione dell’amianto con pannelli fotovoltaici.

Grazie al bonus fotovoltaico, infatti, tutti i titolari di reddito d’impresa possono ottenere un credito d’imposta al 50% per gli inteventi di bonifica su immobili, coperture o altri manufatti riguardanti le strutture produttive, in particolare sui costi di smaltimento/bonifica.

Bonus smaltimento amianto 2018

Bonus smaltimento amianto 2018 è una certezza per i cittadini italiani poiché il Governo ha varato un Piano di incentivi smaltimento eternit fino al 2019 che interesseranno aziende e privati cittadini, affinché il problema possa quasi totalmente risolversi.

Quali saranno i Bonus smaltimento amianto 2018?

Esistono varie tipologie di agevolazioni fiscali per la rimozione dell’amianto. A seconda della categoria del richiedente vi sono infatti i seguenti benefici che è possibile sfruttare:

  • Ecobonus 65% per la riqualificazione energetica, rivolto a privati cittadini, enti pubblici o privati che non svolgono attività commerciali;
  • Bonus ristrutturazioni 50%, dedicato a privati cittadini, soci di cooperative divise e indivise, soci di società semplici, imprenditori individuali, ma solo per gli immobili non considerati merce o beni strumentali;
  • Credito d’imposta, rivolto a titolari di reddito d’impresa, ovvero un credito che dà diritto a sgravi fiscali nei confronti dell’Erario. La Commissione Ambiente del Senato ha approvato questa misura per le aziende che attuano interventi di bonifica dell’amianto. Gli importi stanziati sono pari a 6,018 milioni di euro sia per il 2017, e con molte probabilità saranno simili per i bonus smaltimento amianto 2018.

Le agevolazioni nel dettaglio

Anche i lavori di ristrutturazione offrono l’opportunità di usufruire di agevolazioni e detrazioni fiscali. In questo caso è previsto uno sgravio del  50% sulle spese sostenute per interventi di edilizia (manutenzione ordinaria e straordinaria). Rientrano tra i lavori per i quali è possibile sfruttare l’agevolazione anche gli interventi legati alla rimozione dell’amianto e quindi i costi legati a:

  • smantellamento;
  • incapsulamento;
  • smaltimento dell’amianto.

Un’altra importante agevolazione riguarda la sostituzione dell’amianto con pannelli fotovoltaici per la quale è possibile beneficiare di detrazioni fiscali al 65%. Lo sgravio fiscale riguarda gli interventi mirati a migliorare l’efficienza energetica degli edifici. Oltre all’installazione di pannelli solari, è possibile sfruttare lo sgravio fiscale per la riqualificazione energetica anche per nuova installazione di pavimenti, finestre e infissi, finalizzate a ridurre le emissioni di energia.